Author Archives: francesco

Gran Prix regionale esordienti Fioretto – 2° prova Fano

Published by:

DSC_7282

Al Palasport Allende di Fano domenica 26 gennaio 2014 si è tenuta la 2° prova del Gran Prix regionale esordienti Fioretto di plastica, 110 giovanissimi atleti si sono divertiti divisi per fasce d’età in sei categorie, di fronte alle campionesse Giovanna Trillini e Valentina Vezzali, presenti come mamme sugli spalti per i loro rispettivi figli Claudia e Pietro. Una giornata in cui a tenere alti i vessilli del Club Scherma senigalliese sono stati gli schermidori Simone Santarelli 1° classificato nella categoria 2005 ed Enea Marini 3° classificato nella cat. 2003/04.

DSC_7297

Gran Prix Regionale esordienti Fioretto e Prime Lame – 1° prova Fermo

Published by:

DSC_6943

In pedana a Fermo domenica 22 dicembre per la 1° prova del Gran Prix regionale i piccoli atleti dei club schermistici marchigiani, divisi in 6 categorie tra esordienti fioretto di plastica e prime lame. Scende in pedana per la prima volta il Club Scherma Fabriano, nuova società nel panorama schermistico regionale, partecipante con 14 atleti, che si piazza al terzo posto nella classifica dei club, dietro all’Accademia della Scherma di Fermo e al nostro Club Scherma Montignano Marzocca Senigallia. Risultati di rilievo per gli atleti verde/nero: cat. 2006/07 – 1° Lorenzo Farinelli; cat. 2005 – 2° Michele Bucari e 3° Simone Santarelli; cat. 2003/04 – 1° Samuele Costa e 3° Enea Marini; cat. 2008/09 – 2° Alice De Cicco; cat. Prime Lame – 2° Alfredo Sartini. Altri risultati del nostro club: cat. Prime lame M – 5° Carlo Olivetti; Prime Lame F – 6° Camilla Boggi; cat. 2005 F – 5° Giada Romagnoli; cat. 2005 M – 5° Federico Petito e Alessandro Vernuccio; cat. 2006/07 F – 5° Chiara Baldoni, Teresa e Rebecca Venturini, Margherita Frulla; cat. 2006/07 M – 5° Emanuele Carletti, Danil Casavecchia, Matteo Montironi, Tommaso Romagnoli.

Torneo di Natale 2013

Published by:

DSCF1209

Ha goduto della presenza di pubblico copioso, partecipe ed entusiasta, il Torneo di Natale che si è tenuto sabato 14 dicembre presso il Centro Sociale Adriatico di Marzocca. Atleti, genitori e parenti, oltre ad un buon numero di curiosi ed appassionati, si sono incontrati per un avvincente ed insolita giornata schermistica all’insegna del divertimento ancor più che dell’agonismo. I locali dell’ex cinema, trasformati in Sala d’Arme per l’occasione, hanno visto contrapposti gli atleti di tutte le categorie, suddivisi in due squadre, rossa e gialla. Gli incontri si sono svolti in simultanea su tre pedane, al meglio delle 5 stoccate. Tre ore appassionate di gare di fioretto di plastica e delle due armi Fioretto e Spada. Al torneo, per amor di cronaca, ha prevalso la Squadra Rossa per 45 a 40; ma la vittoria più importante è stata il clima festoso, la partecipazione e l’intensa motivazione che ha contagiato atleti e genitori. Il Torneo di Natale ha accompagnato anche un’importante iniziativa di beneficenza che la Federazione Italiana Scherma ha, quest’anno, promosso a favore dell’Unicef, di cui è testimonial: “Il Cenone di Natale più grande del mondo. Io partecipo”. Iniziativa che ha raccolto un cospicuo numero di donazioni a favore dei bambini malnutriti delle zone più povere del mondo. La giornata si è chiusa con la premiazione di tutti gli atleti in gara, che hanno ricevuto alcuni gadgets da parte del Club Scherma, cui è seguito un rinfresco a buffet per tutti i presenti.

Premi “Ezio Triccoli” 2013 a Bebe Vio

Published by:

DSC04675

A Senigallia un incontro davvero speciale quello che si è svolto venerdì 12 ottobre all’Hotel City, dove è stato assegnato dal Panathlon Senigallia il Premio Ezio Triccoli - Maestro di sport e fondatore del Club Scherma Montignano. Un folto pubblico ha fatto da cornice a questo particolare evento, tra cui una rappresentanza degli atleti appartenenti al Club Scherma Montignano Marzocca Senigallia.

Ad essere premiata per l’edizione 2013 è stata Beatrice “Bebe” Vio, 16 anni, campionessa di scherma paralimpica, che ha ricordato con solarità e leggerezza la sua storia: promessa della scherma italiana, nel 2008 fu colpita da una meningite fulminante con conseguente infezione che determinò la necrosi degli arti.

A “Bebe” furono amputate le braccia all’altezza del gomito e le gambe al ginocchio, ma già nel 2009 riuscì a tornare alla scherma, aggiudicandosi poi nel 2011 il primo titolo mondiale juniores in carrozzina e venendo scelta – dopo una petizione online – come tedofora per i Giochi Paralimpici di Londra 2012.